martedì 11 ottobre 2016

Semplice, veloce... slouchy!

Due gomitoli di Drops Alaska blu denim e ferri circolari da 40cm 5mm per un cappellino slouchy... un paio d'ore di relax, un progetto semplice e rapido, da fare e indossare subito! 

Avevo iniziato inventando, poi prima di finire ho trovato un modello che traduceva esattamente quello che avevo progettato io: un cappellino in tondo a maglia rasata, dalla linea pulita, un po' slouchy, come vanno adesso, da chiudere non appena le maglie sul ferro non girano più, così da non dover usare i ferri a doppia punta per le diminuzioni. Massimo della semplicità, massimo della resa! 

Penso di poterne fare un'infinità, mi vengono in mente un sacco di diverse varianti... consistenze di filati, accostamenti di colori, piccoli dettagli... 
Il modello base è assolutamente da provare, si può scaricare gratuitamente su Ravelry qui: http://www.ravelry.com/patterns/library/simple-slouch-hat

lunedì 6 giugno 2016

Easy shopper, la borsa per l'estate

Ho provato il kit di BettaKnit e mi sono messa a fare la mia Easy Shopper, la borsa in cotone per l'estate super trendy sia al mare che in città...
Il filato mi piace un sacco, si chiama Fettuccine, una fettuccia in cotone da lavorare con ferri da 10mm! Super chunky, come piace a me, e ci sono bei colori tra cui scegliere. 
La mia prima easy shopper è bicolore, base crema e manico corallo. L'ho portata con me al mare questo weekend!!! 



Mi piace talmente tanto che ho già voglia di farne almeno altre due, con altri colori che mi piacciono, da abbinare alle cose che metto! 😃

Per chi volesse provare a farne una insieme a me, ho in programma un workshop divertente: l'appuntamento è nel laboratorio di Pippicalzelunghe sabato prossimo 11 giugno alle 15:30. Passeremo un paio d'ore piacevoli a progettare e realizzare insieme la nostra Easy Shopper.
Per conoscere tutti i dettagli e per prenotare il kit potete vedere a questo link. C'è anche l'evento Facebook qui

lunedì 2 maggio 2016

Scalda-collo doppio uso

In questa strana primavera, ho trovato utile avere ancora a portata di mano un accessorio come il mio ultimo scalda-collo dell'inverno (scampato al cambio stagione già fatto), l'ideale da tenere in borsa per le emergenze freddo inaspettato...

Il progetto è semplice e veloce, di quelli da relax: bordi a coste 1/1 e parte centrale a legaccio, lana grossa e coloratissima.
Chiuse le maglie e finito lo scalda-collo vero e proprio, ho lavorato un laccetto i-cord da inserire attraverso le maglie di tutto il bordo superiore.


Il laccetto è il dettaglio che fa la differenza e rende il mio scalda-collo trasformabile in un cappellino! Mi piace un sacco questa multi funzionalità!! ;)





mercoledì 23 marzo 2016

Riordinare WIP e STASH in 3 mosse

È da un po' che non metto mano ai miei ferri e gomitoli, ormai il bisogno di fare ordine diventa impellente...
Continuo a fare maglia senza darmi regole: non tengo traccia dei lavori in corso e porto a casa gomitoli per una serie di progetti che poi forse al 50% non riesco ad iniziare... o a finire!


Prima o poi capita ad ogni knitter di avere più filati di quelli che si riescono a gestire, di seguire l'ispirazione d'impulso e di cominciare più progetti, lasciare e riprendere lavori anche dopo lunghi periodi di pausa... Materiali, progetti, idee si accumulano, rimettere tutto in ordine è di vitale importanza!

Ho pensato a come riordinare tutto il più velocemente possibile, in effetti per farlo bastano poche mosse (io ho cercato di ridurle al minimo e ne ho individuate 3)! 
1) Tenere nota dei lavori in corso. Si può utilizzare un quadernetto, o un raccoglitore ad anelli per radunare modelli ed appunti, ma l'ideale sarebbe segnare tutto su Ravelry perché ogni dettaglio viene ben catalogato e grazie al database diventa veloce collegare e ritrovare progetti, modelli, ferri e filati utilizzati; poi potendo aggiungere foto e note personali, avremo sempre tutte le informazioni complete sott'occhio. 
2) Mettere tutto il materiale che abbiamo in un unico posto. Può essere un cassetto, una scatola, il ripiano di una libreria, dipende se abbiamo esigenza di nascondere oppure desiderio di esporre. L'importante, comunque, che lo spazio individuato sia adatto a contenere tutto quello che abbiamo per la maglia: lavori in corso, riserve di filati, ferri e accessori. Ritrovare tutto insieme ci fa guadagnare una quantità di tempo per organizzare il lavoro e sfruttare al massimo quello che abbiamo già a disposizione.
3) Suddividere WIP e stash in modo che sia tutto visibile e rapidamente recuperabile. Una buona soluzione per tenere in ordine i WIP è avere una busta portalavoro separata per ogni progetto iniziato. Anche i filati, inseriti in buste separate, possono essere individuati più facilmente a seconda della composizione, dello spessore, della quantità, del progetto al quale possono essere destinati. Si può suddividere secondo la logica che si adatta meglio al proprio modo di scegliere filati e progetti. Le bustine in plastica trasparente sono l'ideale, specie quelle con la chiusura tipo zip che permette di eliminare l'aria; si risparmia spazio e tutto resta ben visibile e protetto.

In un paio d'ore sono riuscita ad avere di nuovo tutto in ordine, funzionale e bello da vedere: 2 grandi cassetti per progetti da finire, filati, accessori, e mezzo ripiano di libreria per libri, riviste, appunti.

Ora la situazione è chiara, mi rimane solo da aggiornare il mio "notebook" su Ravelry... e poco male se di qualche progetto non ne rimane più traccia... appunti di progetti passati, lavori sospesi e scorte inutilizzate servono solo se viste in nuova forma, a fare da stimolo a nuove ispirazioni!